o di socializzazione in rete

differenziazioni sociali tra uomini e donne e tra gruppi di età all'interno. Associato a una teoria sociologica, questo approccio comporta un ampliamento e un superamento del concetto di interiorizzazione delle norme sociali nell'infanzia, focalizzando l'attenzione sulla continuità e sul mutamento nel corso della socializzazione come processo esteso a tutto l'arco della vita. Erikson (v., 1982 il quale ha elaborato un modello psicosociale di formazione dell'identità che tiene conto dei fattori ambientali ed estende l'analisi dalla socializzazione primaria all'intero ciclo di vita. Richiamandosi all'interazionismo simbolico e alla teoria critica, Habermas (v., 1973) ha proposto quali criteri di una socializzazione riuscita la capacità dell'individuo di interpretare determinati ruoli sociali, di osservare le norme in modo autoriflessivo e di partecipare all'interazione sociale come agente autocosciente. Lo sviluppo dell'identità si riferisce al carattere olistico dei processi di socializzazione. La psicologia sociale, la teoria dell'apprendimento sociale, le teorie dello sviluppo cognitivo e la psicanalisi cercano di spiegare in che modo avvenga tale processo di interiorizzazione. Secondo Erikson, lo sviluppo della personalità è il prodotto di una serie di conflitti e di crisi che l'individuo si trova ad affrontare in determinati momenti di svolta della sua esistenza. Sulla base di assunti prevalentemente derivati dalla psicanalisi, vennero studiati gli effetti delle differenze relative alla socializzazione nella prima infanzia e delle relazioni familiari sulla struttura della personalità di bambini, adolescenti e adulti. Znaniecki (v., 1927) analizzarono i processi di adattamento culturale dei contadini polacchi in America, basandosi soprattutto su documenti e biografie personali. A differenza delle teorie dell'apprendimento semplici, l'approccio di Bandura si basa sull'assunto che l'osservazione del comportamento del modello esplichi una funzione informativa per il soggetto che apprende, il quale codifica gli eventi osservati attraverso rappresentazioni di tipo simbolico-linguistico.

Videos

Perdeu o celular e caiu gozando na net. La crisi di sviluppo dell'adolescenza viene risolta quando si raggiunge l'autoidentità e si completa l'integrazione sociale attraverso l'assunzione di ruoli adulti. Questa divisione tra le diverse discipline sul piano dell'elaborazione teorica ha reso difficile l'integrazione dei vari risultati della ricerca empirica sulla socializzazione in un quadro concettuale unitario. Anche Apprendimento ; Comportamentismo ; Famiglia ; Funzionalismo : analisi struttural-funzionale; Identità personale e collettiva ; Interazionismo simbolico ; Psicanalisi ; Teoria critica della società ). Questi valori caratterizzano le istituzioni formali quali il sistema scolastico e le organizzazioni del lavoro. Se sì, in che modo? Poiché i progetti sperimentali e le ricerche trasversali standardizzati si rivelano inadeguati a cogliere le complesse interrelazioni tra individuo e ambiente sociale, le spiegazioni e l'istituzione di nessi causali tra socializzazione nella prima infanzia e rendimento nelle fasi successive.

O di socializzazione in rete - IL miraggio della, socializzazione

All'interno della famiglia, inoltre, si va verificando un lento ma progressivo mutamento della divisione del lavoro tra uomini e donne, che influenza la trasmissione di valori e progetti di vita legati al genere. In epoca più recente, i modelli cognitivi di apprendimento e le dinamiche di gruppo sono stati utilizzati per spiegare gli effetti del rinforzo sociale sull'acquisizione di modelli comportamentali socialmente accettati. Ancorata alla psicologia, questa concezione non tiene conto delle strutture sociali e delle circostanze che limitano la gamma dei modelli accessibili. La principale agenzia di socializzazione è la famiglia, in cui lo sviluppo della personalità avviene o di socializzazione in rete attraverso il superamento di una sequenza di crisi psicosessuali. Ad esempio, possono apparire questioni del tipo Che fine ha fatto questo personaggio?, Perché il tal dei tali non scrive più su quel canale informativo?, oppure Quel tal dei tali ha detto questo dellaltro tal dei tali. L'ideologia del melting pot. Faris,.L., Chicago sociology, Chicago 1970. I gruppi virtuali, anche quando nascono per criticare la realtà con lintento di migliorarla, possono spegnere lattivismo e creare un mondo statico, perché sostanzialmente privo dellimpulso vitale che produce crescita e cambiamenti. La posizione nella struttura di stratificazione fornisce quindi il contesto socioeconomico della socializzazione - opportunità educative e occupazionali, nonché esperienze di apprendimento e di lavoro di tipo autodiretto oppure restrittive. La libertà è anche libertà di astenersi, rispettando la propria sensibilità e cercando di farla rispettare agli altri. Affermatosi negli Stati Uniti a partire dagli anni quaranta, il concetto moderno di socializzazione venne ripreso e adattato dalla sociologia europea nell'ambito degli studi sulla famiglia, sui giovani e sull'educazione, nonché in quello della psicologia evolutiva. La socializzazione riflette il contesto sociale dello sviluppo dell'individuo e il rapporto dinamico tra individuo e società. Fischer,., Zinnecker,. Si assiste al trionfo della licenza di sfogo emotivo, derogando allequilibrio nei rapporti sociali. Secondo Mead, l'azione sociale è sempre mediata da simboli sociali significativi che rappresentano il senso che i partecipanti attribuiscono alla situazione. Berger e Luckmann, 1966) richiede la costante acquisizione pratica e teorica della realtà sociale nel processo di sviluppo dell'individuo, e nello stesso tempo l'adattamento ad un mondo preesistente di simboli, mezzi di comunicazione, istituzioni e strutture di potere e di produzione. Questo è soltanto un esempio degli storpiamenti che avvengono in rete, che talvolta fanno apparire socievoli persone problematiche e meno socievoli persone più equilibrate. G) La teoria critica della società Riallacciandosi alle teorie di Feuerbach e di Marx che definiscono l'individuo come un insieme di relazioni sociali, la teoria critica della società cerca di interpretare la soggettività nella prospettiva dei rapporti di produzione, analizzando. It.: Mente, Sé, Società, Firenze 1972).

Un pensiero su “O di socializzazione in rete”

Lasciare una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *